M.Elena Di Lascio

Location

Maratea

Studi

Architettura

Sito Web

https://www.facebook.com/dilameartdesign/

Contact Info

dilame@outlook.it

Bio

.Sono un'artista essenzialmente autodidatta per quanto riguarda la tecnica pittorica. Circa la metà del valore dei miei risultati è dovuta al cosiddetto "talento" innato, che ognuno, o la maggior parte, ha in un determinato campo o disciplina. Non realizzo solo opere pittoriche, ma anche in altri ambiti creativi, dal design ( oggetti di arredamento) alla scultura, sperimentando diversi materiali e tecniche ( resina, legno, cemento, origami 3D, materiali di riciclo come plastica e alluminio, ecc). Per quanto riguarda la pittura, ho iniziato dipingendo ad olio, ma poi per comodità e velocità di esecuzione sono passata agli acrilici, relegando i colori ad olio solo per ritratti ( soprattutto con la tecnica dry brush). Sono pratica anche nell'uso di altre tecniche quali l'acquerello, la tecnica ad inchiostro ( che utilizzo per fumetti e manga), nonchè la matita e carboncino. Questo perchè, a mio parere, quando c'è una buona base nell'arte del disegno, si può poi scegliere fra diverse tecniche pittoriche. La concezione dello spazio ed altri aspetti della composizione li devo ai miei studi di Architettura, che a volte mi sono di aiuto ( prospettiva, proporzioni, scala di misurazione, ecc )  altre volte ostacolano un pò la mia espressività e immaginazione. Sempre nei miei studi universitari, ho avuto modo di approfondire la Storia dell'Arte e conoscere le opere dei grandi Maestri , a cui ogni tanto, in passato, mi sono ispirata per cogliere alcuni insegnamenti, soprattutto sull'uso del colore.

Tipo di opere

Pittura

Tipo di tecnica

Figurativo

Opere


CALLISTO (myth serie) . Colori acrilici su tela 70x75 cm.
L'Astronomia incontra il Mito: Callisto era una ninfa che fu trasformata in un'orsa da Artemide perchè aveva infranto il voto di castità partorendo un figlio di Giove. Proprio suo figlio stava per ucciderla durante una caccia, ma Giove la salvò trasformandola in una costellazione, quella dell'Orsa Maggiore. Callisto fu poi chiamata anche una delle lune del pianeta Giove.

ARACNE (myth serie) . Colori acrilici su tela 55x55 cm.
Questa è la storia di una fanciulla che osò sfidare una dea. Questa è la storia di una fanciulla che non ebbe timore e pagò per il suo orgoglio. Punita per sempre per la sua tracotanza, destinata a tessere incessantemente tele sottili e finissime, Aracne, la fanciulla che venne trasformata in ragno da una dea.

VENUS: (myth serie) . colori acrilici fluidi su tela 50x85 cm.
L'Astronomia incontra il Mito: Venere sostiene il pianeta omonimo.

LA CITTA' INFERNALE ( serie : " Le Città Invisibili di Italo Calvino ") Colori acrilici su tela 70x70 cm.
Gran Kan: "Tutto è inutile, se l ultimo approdo non può essere che la città infernale, ed è là in fondo che, in una spirale sempre più stretta, ci risucchia la corrente". E Polo: " L inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n è uno è quello che è già qui, l inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio". [ Per "attualizzare" le figure di Marco Polo e del Gran Kan mi sono ispirata ai colori e a ad alcune figure del film Matrix ]

IL PASSATO DEL VIAGGIATORE ( serie: " Le Città Invisibili" di Italo Calvino ). Colori acrilici su tela 50x80 cm.
.... Ormai, da quel suo Passato, vero o ipotetico, lui è escluso. Non può fermarsi; ....deve proseguire fin dove lo aspetta un altro suo Passato, o qualcosa che forse era stato il suo possibile Futuro e ora è il Presente di qualcun altro. I Futuri non realizzati sono solo rami secchi del Passato.... Il Passato del Viaggiatore cambia a seconda dell'itinerario compiuto . [ Per "attualizzare" le figure di Marco Polo e del Gran Kan mi sono ispirata ai colori e a ad alcune figure del film Matrix ]

LA SCACCHIERA DEL KAN ( serie: "Le Città Invisibili" di Italo Calvino) Colori acrilici su tela 50x70 cm.
Tornando dalla sua ultima missione, Polo trovò il Kan che lo attendeva davanti a una scacchiera. Con un gesto lo invitò a sedersi di fronte a lui e a descrivergli, col solo aiuto degli scacchi, le città che aveva visitato. Pensò:" Se ogni città è come una partita a scacchi, il giorno in cui arriverò a conoscerne le regole possiederò finalmente il mio Impero, anche se mai riuscirò a conoscere tutte le città che contiene". Kublai era un attento giocatore di scacchi. Ma adesso era il perchè del gioco a sfuggirgli. Il fine di ogni partita è una perdita o una vincita: ma di cosa?.... A forza di scorporare le sue conquiste per ridurle all'essenza, Kublai era arrivato all'operazione estrema: la conquista definitiva, di cui i multiformi tesori dell'Impero non erano che involucri illusori che si riducevano a un tassello di legno piallato: il nulla . [ Per "attualizzare" le figure di Marco Polo e del Gran Kan mi sono ispirata ai colori e a ad alcune figure del film Matrix ]

L'ATLANTE DEL KAN ( serie: "Le Città Invisibili" di Italo Calvino) Colori acrilici su tela 70x100 cm.
Il Gran Kan possiede un Atlante i cui disegni figurano l'orbe terracqueo tutt'insieme e continente per continente, i contorni delle coste, le metropoli più illustri e i porti più opulenti..... Mi sembra che tu riconosci meglio le città sull'Atlante che a visitarle di persona" dice il Kan a Polo. E Polo: " Viaggiando ci si accorge che le differenze si perdono: ogni città va somigliando a tutte le città, i luoghi si scambiano forma-ordine-distanze, un pulviscolo informe invade i continenti. Il tuo Atlante custodisce intatte tutte le differenze: quell'assortimento di qualità che sono come le lettere del nome". [ Per "attualizzare" le figure di Marco Polo e del Gran Kan mi sono ispirata ai colori e a ad alcune figure del film Matrix ]

ORION ( Mask serie)
Colori acrilici su tela 30x30 cm. Imparerai a tue spese, che nel lungo tragitto della vita, incontrerai tante maschere e pochi volti - Luigi Pirandello

PRESTIGE ( Mask serie)
Colori acrilici su tela 30x30 cm. La virtù ha un velo, un vizio una maschera. - Victor Hugo

DOGE (Mask serie)
Colori acrilici su tela 30x30 cm. Un uomo non è del tutto se stesso quando parla in prima persona. Dategli una maschera, e vi dirà la verità. - Oscar Wilde

SHERAZADE ( Mask serie)
Colori acrilici su tela 30x30 cm. Non dal volto si conosce l'uomo, ma dalla maschera. - Karen Blixen

SCILLA E CARIDDI ( myth serie). Colori acrilici su tela 80x85 cm.
Scilla e Cariddi erano due ninfe che, per motivi diversi, furono trasformate in mostri dagli Dei. Scilla aveva 6 teste e viveva in una grotta sul lato opposto di Cariddi, un mostro che risucchiava acqua dal mare e la soffiava con tale violenza sulle navi che passavano attraverso lo Stretto di Messina fino a farle naufragare. Secondo ciò che scrisse Omero, Ulisse preferì passare più vicino a Scilla, mentre, secondo Virgilio, quando si trovò a passare di lì Enea, anche se Scilla era già stato trasformato in una roccia, non potè impedire a Cariddi di danneggiare alcune delle sue navi. Nel mio dipinto ho deciso di riportare il passaggio di Enea, con Scilla ormai innocua, trasformata in una roccia, e con Cariddi ancora imponente, che domina lo Stretto e risucchia le navi nel suo vortice.

Waterfall . Colori acrilici su tela 70x50 cm.
Il soggetto trae ispirazione da una foto in bianco e nero del fotografo Alfred Eisenstaedt. Realizzato per la maggior parte con colori acrilici fluidi ( FluidArt) distesi con spatole.
Hookinart | Community of art | 2020